Esponi i tuoi banner sul forum
Pagina 4 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 44
Like Tree18Likes

Discussione: Tasse e guadagno online

  1. #31
    Member
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    544
    vCash
    500
    Points
    1,067.00
    Banca
    0.00
    Total Points
    1,067.00
    Dona
    Esempio pratico della necessità di partita iva per le monetizzazioni di adsense

    Alessandro carnevali il "naso che cammina" di ritorno dal cammino di santiago, spiega come l'abbia aperta per i video

    https://m.youtube.com/watch?v=CdpNrpONftk

  2. #32
    Senior Member L'avatar di Pousinha
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Località
    Brasile
    Messaggi
    2,655
    vCash
    500
    Points
    4.00
    Banca
    5,636.74
    Total Points
    5,640.74
    Dona
    Inutile dire che anche all'estero è pacifico l'obbligo di aprire quello che corrisponde alla partita IVA italiana. Non solo in Brasile si deve fare (quindi fuori UE), ma mi pare che in Spagna ci sia un obbligo alla seguridad social.

  3. #33
    Bannato
    Data Registrazione
    Jun 2019
    Messaggi
    4
    vCash
    500
    Points
    19.00
    Banca
    0.00
    Total Points
    19.00
    Dona
    Does the gambling winnings get taxed? I've been interested in the world of gambling for a long time, I run my own blog - jump to page, and I've never heard of such situations before.

  4. #34
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Messaggi
    49
    vCash
    500
    Points
    65.00
    Banca
    0.00
    Total Points
    65.00
    Dona
    Io credo che tutti i guadagni, anche esigui, debbano fare cumulo con le altre entrate della persona fisica, come ad esempio lo stipendio..voi come vi regolate?
    Non vorrei prendere multe o dover pagare more per pochi spiccioli non dichiarati...

  5. #35
    Senior Member L'avatar di Pousinha
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Località
    Brasile
    Messaggi
    2,655
    vCash
    500
    Points
    4.00
    Banca
    5,636.74
    Total Points
    5,640.74
    Dona
    Infatti devono fare cumulo. Se però il tuo unico lavoro è il telelavoro, i tuoi guadagni annui non superano 4800 euro e il tipo di telelavoro si inquadra in altro, in teoria sei esente dall'obbligo della dichiarazione, ma...da quando paypal (e per conseguenza, senz'altro anche gli altri processori elettronici di pagamento) è stato qualificato conto estero da una legge datata, mi pare, 2017, andrebbe dichiarato, complilando il quadro RW, quando la somma al 31/12 supera i 15K euro e/o la giacenza media giornaliera i 5K. Questo perchè vi era molta incertezza su paypal e telelavoro, dato che la tecnologia corre più veloce della formazione delle leggi. Ricapitolando: se i tuoi guadagni si inquadrano nei redditi diversi (che avevo indicato sopracome altro), non superando i 4800 annui, per forza di cose su paypal non passeranno le cifre soggette a quadro RW e dunque IVAFE. Ma attenzione, dicevo in teoria per il seguente motivo: se il tuo telelavoro comprende affiliazioni (e da qualche tuo post mi pare di si), attenzione, perchè queste comportano l'apertura della partita IVA nella maggior parte dei casi. Cioè, è sufficiente che la tua attività comporti il requisito dell'abitualità (tenere un banner nel tuo sito/blog 25h al giorno e 367 all'anno fa perdere la qualifica di attività occasionale -se fosse occasionale, il banner funzionerebbe a intermittenza-) e già il limite dei 5000 euro annui che esentano dalla partita IVA, il fisco non li considera nemmeno. C'è comunque il modo per aprire la forfettaria, in questi casi, dunque evitando i costi esorbitanti dell'IVA ordinaria. Attenzione solo a non far confusione con i limiti dei tetti massimi, perchè in giro per il web hanno creato il caos tra gli utenti. Dunque, ricordando, tra tutto quel che si deve, che esentasse non significa sempre esenzione dall'obbligo di dichiarazione:

    1)limite 4800 - altri redditi - esenzione dichiarazione, che però può esser conveniente presentare per farsi magari detrarre spese mediche
    2)questi altri redditi non devono comprendere le affiliazioni (un esempio spiccio, lo hai se per es. guadagni fino a 4800 annui svolgendo valanghe di sondaggi, accumulando punti convertibili in denaro da app android/ios, da portali di cashback e/o lavorando su specifici portali ptw
    3)per specifici portali ptw intendo quelli che non comportino di per sè una sorta di contratto che obblighi al CUD, irpef, quale che sia il valore monetario che se ne riceva (lo dico perchè nel mio caso ho un portale del genere e onde evitare paturnie da iscritta AIRE che compromettano la mia residenza fiscale estera, sono costretta a non sfruttarne tutte le potenzialità, accontentandomi della sola area donazioni di modico valore, che non comportano obbligo di dichiarare da oltreoceano)
    4)se dovessi avere un ptw del genere, sappi che a questo punto si trascina l'obbligo di dichiarare anche le misere cifre che guadagni dagli altri pay to, perchè già ti verrebbero a corrispondere 2 o più fonti diverse di reddito, pur se tutte miserelle, ma attenzione, che se non superi una certa cifra, se non erro 7000, hai si l'obbligo di dichiarare, ma non di pagare le tasse
    5)se hai affiliazione, ma l'attività è discontinua (difficile, ma possibile), fino a 5000 euro niente IVA, ma causa fonti di diversa natura dei redditi mi sa che devi dichiarare e se tra affiliazione e altro superi un certo valore paghi pure le tasse
    6)affiliazione con banner perpetuo: non si scappa dall'IVA quali che siano i guadagni.
    Quando stavo in Italia andavo di modello unico, includendo i guadagni da telelavoro a quelli in p.a. La più grossa differenza era che ancora paypal non era considerato neppure un vero e proprio conto e c'era stato un viavai di IVA forfettaria.
    Spero sia tutto chiaro. Per ogni dubbio, dai un'occhiata qua:

    https://www.studioconsulenzaromano.n...quadro-rw.html

    e qua:

    https://www.ilcommercialistasulweb.i...a-partita-iva/

    Il secondo articolo purtroppo è datato 2016, ma il succo del discorso è sempre quello lì, confermato dalla commercialista con cui ho avuto contatti, che lavora in un mio ptw.

  6. #36
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2015
    Messaggi
    2,022
    vCash
    500
    Points
    197.00
    Banca
    6,032.24
    Total Points
    6,229.24
    Dona
    Quindi uno che con Adsense guadagna 10€ al mese deve aprire la partita iva
    Che bella la legge 😂
    GRUPPO TELEGRAM CON METODI DI GUADAGNO CON E SENZA INVESTIMENTO + RCB + GIFT CARD SCONTATE!
    https://t.me/joinchat/Gp8Bz1j3z_gHNnRklKBJkw

  7. #37
    Senior Member L'avatar di Pousinha
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Località
    Brasile
    Messaggi
    2,655
    vCash
    500
    Points
    4.00
    Banca
    5,636.74
    Total Points
    5,640.74
    Dona
    Come si suol dire, infatti, il fisco italiano porterebbe via pure le mutande dei contribuenti, se potesse. Purtroppo queste leggi tributarie non posseggono soglie di esenzione al di sotto di un tetto minimo. Vero é che stanno facendo di tutto per disincentivare l'apertura di nuove attivitá e il motivo resta un mistero.

  8. #38
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2015
    Messaggi
    2,022
    vCash
    500
    Points
    197.00
    Banca
    6,032.24
    Total Points
    6,229.24
    Dona
    Citazione Originariamente Scritto da Pousinha Visualizza Messaggio
    Come si suol dire, infatti, il fisco italiano porterebbe via pure le mutande dei contribuenti, se potesse. Purtroppo queste leggi tributarie non posseggono soglie di esenzione al di sotto di un tetto minimo. Vero é che stanno facendo di tutto per disincentivare l'apertura di nuove attivitá e il motivo resta un mistero.
    Ma l’apertura della partita iva è anche giusta ma dovrebbero mettere un tetto entro la quale va aperta
    Considerando che ha dei costi molto alti per chi non ha un lavoro dipendente e/o è già iscritto all’INPS, quindi bho. Non ha senso
    Anche perché poi quando si parla di AdSense, Affiliazione e YouTube, Google ai vari CAAF locali loro ti guardando come se stessi inventando le cose
    GRUPPO TELEGRAM CON METODI DI GUADAGNO CON E SENZA INVESTIMENTO + RCB + GIFT CARD SCONTATE!
    https://t.me/joinchat/Gp8Bz1j3z_gHNnRklKBJkw

  9. #39
    Senior Member L'avatar di Pousinha
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Località
    Brasile
    Messaggi
    2,655
    vCash
    500
    Points
    4.00
    Banca
    5,636.74
    Total Points
    5,640.74
    Dona
    Citazione Originariamente Scritto da TLGs Visualizza Messaggio
    Ma l’apertura della partita iva è anche giusta ma dovrebbero mettere un tetto entro la quale va aperta
    Proprio per questo ho parlato di tetto e proprio per questo si dice correntemente che il fisco italiano aspira a cavare le mutande ai contribuenti.

    Citazione Originariamente Scritto da TLGs Visualizza Messaggio
    Considerando che ha dei costi molto alti per chi non ha un lavoro dipendente e/o è già iscritto all’INPS, quindi bho.
    Pure per chi un lavoro dipendente ce l'ha

    Citazione Originariamente Scritto da TLGs Visualizza Messaggio
    Non ha senso
    Anche perché poi quando si parla di AdSense, Affiliazione e YouTube, Google ai vari CAAF locali loro ti guardando come se stessi inventando le cose
    E lo so, l'Italia infatti è mica preparata quanto gli States in questo campo. Mentre per gli americani il telelavoro è a tutti gli effetti un lavoro, per l'italiani medio è come se stessimo giocando o grattandoci la pancia. Incredibile che perfino nell'arretrato Brasile esista a tutti gli effetti la qualifica di youtuber (nelle capitali, però, soltanto nelle capitali, nel resto del Brasile è peggio che in Italia), con tanto di commercialisti (specie nelle capitali) che conoscono la legislazione tributaria che gli youtubers debbono seguire e in Italia ancora no.

  10. #40
    Senior Member L'avatar di Pousinha
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Località
    Brasile
    Messaggi
    2,655
    vCash
    500
    Points
    4.00
    Banca
    5,636.74
    Total Points
    5,640.74
    Dona
    Specificazione necessaria: imbattendomi in altra risposta da parte di commercialista, viene rilevato che in ogni caso la partita IVA, anche in caso di attività continuativa e abituale, si può decidere di non aprirla se si sta sotto i 5000 annui (ma la dichiarazione dei redditi va presentata se comunque si superano 4800). Sopra i 5000, in caso di prestazione occasionale (il banner da affiliazione non ci rientra, nell'occasionalità), si deve accedere alla gestione separata INPS.

Pagina 4 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •