Per gli utenti che usano exodus e gli viene richiesto di aggiornarlo all'ultima versione.

Innanzi tutto vorrei spiegare il perchè non ho scritto nella sezione truffe. Il punto è che exodus è un wallet valido e ben lungi dal'essere una truffa, ovviamente, il problema non è lui, ma purtroppo un virus che a dispetto del download dal sito ufficiale, in qualche maniera vi si trovava dentro un agggiornamento. Credo sia il caso di riportare l'episodio avvenuto durante lo scaricamento dell'ultimo aggiornamento e spero non aver sbagliato sezione perchè mi rendo conto che l'argomento è un poco anomalo rispetto all'ordinario, ma exodus non è una truffa (nè l'argomento è generico da inquadrarsi in un po' di tutto): assieme a quest'ultimo si è fatto vivo il virus tudonav, che in apparenza sembra un comunissimo motore di ricerca dedicato a megastore gettonati quali amazon. Senonchè, il guaio è che si apre tutto solo soletto, senza che se ne faccia la benchè minima richiesta. Tudonav è un dirottatore di browser. La prima cosa da fare se purtroppo nell'aggiornare exodus è successo il fattaccio e tudonav vi è arrivato, è non cliccare su nulla che luccica all'interno, nè sui loghi commerciali, anche se sembrano portali legittimi. Con tutta probabilità tudonav non vi porterà su amazon, ma su una pagina infetta. Onde evitare nuove aperture indesiderate, dovete guardare se per caso vi ritrovate la barra tudonav nel panello di controllo. Se si, procedete alla disinstallazione e poi scannerizzate il pc con un antispyware. E' consigliato spyhunter 5, ma se avete windows 10 non è detto riusciate a scaricarlo. Tra l'altro, windows 10 è stato ideato per funzionare bene soltanto con prodotti marchiati microsoft, per cui potrete scaricare soltanto versioni portable dei tool di protezione, che altrimenti creerebbero conflitti in tutto il sistema (sempre che riusciate a scaricarli: per farlo dovete disattivare -temporaneamente, mi raccomando, solo durante l'installazione del tool!- l'accesso alle cartelle controllato di defender). Qualora non riusciate a scaricare spyhunter 5, provate con superantispyware free edition portable (se avete versioni di windows precedenti a 8 potete scaricare anche il tool gratuito kaspersky TDSSkiller) e spuntate la casella rescue scan prima della scannerizzazione (fate quella completa, non veloce, che potrebbe lasciar filtrare i rootkit). Ulteriore tappa, ma solo per utenti esperti: aprire regedit e cercare se nel registro avete qualche chiave tudonav. Se si, cancellatela. A pulizia terminata, cioè una volta che l'antispyware ha terminato il lavoro e avrete cancellato gli spyware, adware e quant'altro ed essendovi assicurati dell'assenza di virus con una ulteriore scansione di defender, riavviate, in maniera che nel registro non restino tracce. Se non siete utenti esperti, però, non cacciate le mani nel registro: se cancellate la chiave sbagliata potreste briccare il pc per sempre, trasformandolo in un femacarte marchiato samsung, dell, acer, ecc. Limitatevi ai tool di protezione, cosa che dovrebbe bastare comunque, se non avete cliccato nulla all'interno di tudonav. Purtroppo all'atto di aggiornare exodus ero stata costretta a togliere la spunta all'accesso alle cartelle controllato di defender, se no l'antivirus non l'avrebbe fatto installare e purtroppo tant'è avvenuto. Vabbè che non avendo per nulla l'abitudine di cliccare su tutto quanto luccica e per capirci abbastanza di sistemi e sicurezza, nel giro di un'ora me ne sono sbarazzata. Però che cosa antipatica che per l'uso di un buon wallet come exodus debbano accadere di questi casini