Esponi i tuoi banner sul forum
Risultati da 1 a 3 di 3
Like Tree2Likes
  • 2 Post By admin

Discussione: Guida ptp

  1. #1
    Administrator L'avatar di admin
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    42
    vCash
    500
    Points
    1,075.51
    Banca
    0.00
    Total Points
    1,075.51
    Dona

    Guida ptp

    Un PaidToPromote PTP è un sito nella cui propria area personale (una volta iscritti ed eseguito il login) si trova un link (detto PTP link): questo link, ogni volta che viene visitato (solitamente tramite gli AutoSurf) o cliccato da qualcuno, fa guadagnare un punto (questa è la ragione per cui vengono chiamati "PaidToPromote", pagati per promuovere un link). Alla fine del mese i punti vengono convertiti in denaro: il tasso di conversione (PayRate) viene calcolato ogni 1.000 punti.

    Ci sono due tipo di PTP: quelli che pagano per promuovere un link (come appena spiegato) e quelli che pagano per promuovere un banner; il primo è il cosiddeto PTP puro, l'altro solitamente viene indicato come CPM (Cost Per Mille Banner Impressions), ma per questo occorre avere un sito (mentre per i PTP puri non serve alcun sito).

    Come vengono conteggiati i punti? Ci sono essenzialmente quattro tipologie di conteggio:

    1° tipo: PTP SENZA IP, cioè se uno stessso utente (IP) visita più volte nello stesso giorno un proprio link PTP si viene pagati sempre

    2° tipo: PTP IP 1 minuto, cioè se uno stessso utente (IP) visita più volte nello stesso giorno un proprio link PTP si viene pagati se passa almeno un minuto tra una visita e l'altra

    3° tipo: PTP IP 1 ora, cioè se uno stessso utente (IP) visita più volte nello stesso giorno un proprio link PTP si viene pagati se passa almeno un'ora tra una visita e l'altra

    4° tipo: PTP IP 24 ore, cioè se uno stessso utente (IP) visita più volte nello stesso giorno un proprio link PTP si viene pagati se passa un giorno tra una visita e l'altra

    Naturalmente il payrate del 1° tipo è minore del 4° tipo, anche se ultimamente ci sono alcuni PTP ad IP 1 minuto con payrate sbalorditivi.

    Per quanto riguarda gli AutoSurf da impiegare, prima di tutto una premessa basilare che riguarda i PTP IP/24h. Perchè un AutoSurf (AS) per tale tipo di PTP sia valido, sono importanti i seguenti due aspetti.

    Il primo (fondamentale) è che l'AS permetta di far consumare i propri crediti, asseganti ai propri PTP link, in base agli IP. In altre parole, dato che questi PTP pagano per ogni visualizzazione unica, cioè proveniente da un unico IP, ogni 24 ore, è perfettamente inutile che i crediti che si sono "duramente" guadagnati con l'AS vengano consumati per far visualizzare il link di un dato PTP un milione di volte in un giorno sempre dallo stesso utente (IP), perchè comunque si verrebbe pagati per una sola visita di quell'utente nell'arco della giornata. Occorre quindi inserire in rotazione il PTP link in AS che consentono di far consumare i propri crediti in modo che uno stesso IP visiti ognuno dei propri PTP link solamente una volta al giorno, oppure AS che pur non controllando gli IP dei visitatori abbiano un numero di iscritti molto elevato (almeno qualche migliaio di utenti), in modo che gli IP dei visitatori siano sufficientemente differenziati.

    Il secondo aspetto, anch'esso molto importante, è che il timer degli AS sia SUPERIORE al timer del PTP, cioè al tempo necessario perchè la visita al PTP link venga accreditata.

    Per gli altri tipi di PTP si può invece usare qualunque AS, dato che in tal caso di fatto non c'è controllo sugli IP di provenienza; resta invece importante che il timer dell'AS sia maggiore di quello del PTP.

  2. #2
    Administrator L'avatar di admin
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    42
    vCash
    500
    Points
    1,075.51
    Banca
    0.00
    Total Points
    1,075.51
    Dona
    Come configurare gli AutoSurf paganti senza login

    Gli AutoSurf sono un'interessante opportunità per chi ha il PC acceso per molte ore al giorno, dato che mentre si lavora/gioca, si ha la possibilità di guadagnare: cosa c'è infatti da pedere? Spesso, però, gli AutoSurf aprono molte finestre, popup, messaggi di errore, o si verificano errori che possono bloccare il surf. Per non doversi preoccupare di tenere d'occhio l'AutoSurf in continuazione, si riportano di seguito alcuni consigli molto utili per automaztizzare tutto il processo, per gli AutoSurf che non richiedono login per il loro avvio, potendosi quindi dimenticare per giorni interi di avere un PC...

    1. Usare un browser specifico diverso da qullo abituale (si consiglia SeaMoneky: http://www.seamonkey-project.org), stesso motore di Firefox ma molto più leggero
    2. Settarlo in modo da non visualizzare popup, suoni, animazioni, immagini, ecc. che appesantiscono il surf; in particolare, per bloccare le animazioni flash e java, installare queste due estensioni per SeaMonkey: Stop AutoPlay (https://addons.mozilla.org/af/seamon...stop-autoplay/) e FlashBlock (http://flashblock.mozdev.org)
    3. Mettere come homepage i surflink del/degli AutoSurf che si usano (dal proprio account, tasto destro sul surflink e copia/incolla come homepage di SeaMonkey)
    4. Riavviare in automatico ogni 5 min. il browser con il programmino freeware Apri&Chiudi (lo si trova in rete, come primo risultato in Google)

    Se al riavvio di SeaMonkey compare la richiesta di ripristino della sessione precedente, in SeaMonkey fare così:

    Digitare nella barra degli indirizzi: about:config
    Cercare la riga: browser.sessionstore.resume_from_crash
    Mettere False al posto di True

    Infine, per i popup più ostici che sfuggono al blocco, usare Buzof http://basta.com; la prima volta che compare un dato popup o finestra di dialogo trascinare il mirino sul pulsante di chiusura, e da adesso in poi quel popup verrà chiuso automaticamente.
    Fatto. A questo punto si è settato il browser che è una bomba: se anche si dovesse bloccare per qualunque problema (redirect, ecc.) al riavvio riparte. Ce ne si può davvero dimenticare x giorni... PS: come strumento opzionale, si può usare un desktop virtuale, che consente di avere sul desktop principale i programmi di lavoro/gioco, e sul desktop secondario il browser degli AutoSurf; questo per evitare di essere disturbati dalle finestre che si possono aprire. Ce ne sono diversi, eccone un paio:
    WindowsXP: http://www.muukka.net
    Windows 7: http://www.dexpot.de/index.php?id=download






    Autore: Dabiank



    Ultima modifica di feliba; 23-08-2012 alle 12:40
    schoolOFdj and val19 like this.

  3. #3
    Member
    Data Registrazione
    Sep 2014
    Messaggi
    180
    vCash
    500
    Points
    394.00
    Banca
    0.00
    Total Points
    394.00
    Dona
    ti ringrazio admin per guida, la sto utilizzando proprio ora però ci sono dei link che non funzionano più, d'altronde sono passati 2 anni dalla guida.
    Stop AutoPlay era molto utile ma è stato tolto, e basta.com da un errore di indirizzamento.
    dexpot da quello che si dice è il miglior programma per desktop virtuali. spero che farai nuove guide per rendere i browser a prova di bomba anche in futuro, dato che ogni anno ne inventano di nuove per riempirti di pop-up.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •