I futures della soia USA salgono per la seconda seduta consecutiva questo martedì, staccandosi ancora dal minimo di oltre una settimana segnato nella seduta precedente per via del clima fresco e delle piogge che hanno rinnovato i timori per il raccolto del Midwest USA.
Sul Chicago Mercantile Exchange, la soia USA con consegna a novembre schizza di 14,35 centesimi, o dell’1,44% a 10,1175 dollari al bushel negli scambi odierni.
L’eccesso di pioggia nel Midwest statunitense potrebbe danneggiare il raccolto e ridurne la qualità.
Ieri il prezzo della soia è crollato a 9,8720 dollari, il minimo dal 30 giugno, prima di attestarsi a 9,9660 dollari, su di 4,6 centesimi o dello 0,48%.
Secondo il Dipartimento per l’Agricoltura USA, circa il 63% del raccolto di soia è stato giudicato da buono a eccellente , al di sopra delle aspettative dei mercati.