Esponi i tuoi banner sul forum
Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: TELECOM .... E' UNA VERA VERGOGNA

  1. #1
    Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    6,719
    vCash
    455
    Points
    9.00
    Banca
    123,260.56
    Total Points
    123,269.56
    Dona

    TELECOM .... E' UNA VERA VERGOGNA

    Oggi, dopo pranzo, una telefonata della Telecom mi avvisa che la mia tariffa telecom passa da € 39.00 mensili a € 65.00 mensili perché la TIM-TELECOM è ancora una partecipata statale e mi avvisano che come da legge Bersani ho un'ora di tempo di libero mercato per scegliere un nuovo gestore altrimenti sono legata a loro con questo contratto per 48 mesi. Scaduta questa ora se voglio rescindere dal contratto pagherei una penale di € 180.00.
    Volevo rescindere subito il contratto in essere... ma sorpresa sorpresa l'intervento del tecnico che doveva staccarmi completamente la linea costava.... € 180.00
    Gira e volta dovrei anche ringraziarli perché in base alla legge BERSANI loro potevano benissimo avvisarmi 10 minuti prima che entrasse in vigore il nuovo contratto e non un'ora prima. Questa è l'Italia, queste le persone che ci governano. E su queste cose, sulle questioni che vanno a mettere le mani nelle tasche dei cittadini, passa tutto sotto silenzio come accade per la Sanità, dove grazie alla legge LORENZIN se un pensionato si fa un'analisi clinica e i risultati sono positivi deve aspettare altri 5 anni per poterla rifare altrimenti se la deve pagare di tasca propria. E poi parlano di prevenzione...
    Ultima modifica di ladyasiria; 25-11-2016 alle 17:45

  2. #2
    Member L'avatar di krikk86
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    900
    vCash
    240
    Points
    14.00
    Banca
    3,922.25
    Total Points
    3,936.25
    Dona
    Scusami ma c'è qualcosa che non quadra...

    1- Le modifiche contrattuali (soprattutto unilaterali) sono sempre inviate in modo cartaceo
    2- Il decreto Bersani serve proprio per non essere in trappola, infatti recita "la libertà di "recedere o trasferire" senza "vincoli temporali o ritardi non giustificati da esigenze tecniche o spese ingiustificate da costi degli operatori" i "contratti stipulati per adesione con operatori di telefonia e di reti televisive e di comunicazioni elettronica. ( art.1/ 3 comma D.L. 31 gennaio 2007 n° 7 )"

    Quindi, se è stata veramente la TIM a chiamarti, chiama il 187, chiedi conferma di quanto accaduto telefonicamente e, se mai dovesse accadere che ti rispondono in modo positivo, vai semplicemente in federconsumatori. Metteranno un legale a tua disposizione che sistemerà la tua pratica.

  3. #3
    Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    6,719
    vCash
    455
    Points
    9.00
    Banca
    123,260.56
    Total Points
    123,269.56
    Dona
    Subito dopo la telefonata, ho chiamato il 187 che mi ha confermato che la chiamata veniva da loro. Essendoci ancora una partecipazione statale, la tariffa è stata ritoccata inoltre da mensile è ritornata bimestrale e il totale è di 130 euro. Per il resto confermo che è andata proprio come detto nel primo post.
    Ultima modifica di ladyasiria; 25-11-2016 alle 18:08

  4. #4
    Bastard Inside L'avatar di ElGringoMalo
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    4,976
    vCash
    500
    Points
    0.00
    Banca
    27,961.46
    Total Points
    27,961.46
    Dona
    Citazione Originariamente Scritto da ladyasiria Visualizza Messaggio
    Subito dopo la telefonata, ho chiamato il 187 che mi ha confermato che la chiamata veniva da loro. Essendoci ancora una partecipazione statale, la tariffa è stata ritoccata inoltre da mensile è ritornata bimestrale e il totale è di 130 euro. Per il resto confermo che è andata proprio come detto nel primo post.
    Stavo per scrivere che magari la telefonata era stata fatta da un'operatore diverso per invogliarti a cambiare con mezzi subdoli, ma leggendo il tuo 2do intervento mi viene da dire: ALLA FACCIA!
    Innanzitutto straquoto Krikk, e mi permetto di aggiungere quanto segue:
    1) se hai l'addebito sul conto/cartadicredito blocca immediatamente i pagamenti automatici;
    2) rivolgiti come già suggerito a federconsumatori o in alternativa ad altra associazione a difesa dei consumatori;
    3) immaginando che tu abbia un abbonamento con determinata durata temporale verifica se e come erano previste regole per il recesso, e sopratutto se il contratto aveva o meno una durata minima prevista (es. 18 mesi);
    4) il distacco non costa €180 o meglio non è previsto il distacco a meno che non venga richiesto dall'utente (oppure se non paga...) perchè il cambio di operatore di telefonia fissa non si effettua staccando e poi riattacando la linea;
    5) la partecipazione statale non cambia nulla in merito alla possibilità o meno di poter modificare le condizioni contrattuali uniteralmente;
    6) eventuali ritocchi delle tariffe, che pure sono regolamentati, non prevedono il rinnovo degli obblighi contrattuali e nemmeno le loro modifiche o almeno non nel modo che ti hanno detto al telefono, nel caso preciso i 48 mesi di durata minima non possono essere ritenuti validi se non per accettazione anche della controparte in quanto non sono relativi alla tariffa ma all'impegno e anche se i cialtroni regnano nel nostro belpaese almeno per il momento non hanno modificato la definizione di contratto ovvero espressione della volontà di una o più parti che contraggono obbligo reciproco con o senza un ritorno.

    - - - Aggiornato - - - 25nov16

    Aggiungo: forse la comunicazione scritta non ti è arrivata proprio a causa dell'addebito sul conto, per caso ci ho preso riguardo a questo?
    Inoltre, non so se possa essere d'aiuto ma ti cito gli articoli in merito e anche la diffida fatta da agcom mi pare un anno fa:
    http://st.ilfattoquotidiano.it/wp-co...om-Telecom.pdf
    Ultima modifica di ElGringoMalo; 25-11-2016 alle 21:10

  5. #5
    Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    6,719
    vCash
    455
    Points
    9.00
    Banca
    123,260.56
    Total Points
    123,269.56
    Dona
    No, pago sempre tramite bollettino perché se ci sono errori nella bolletta preferisco pagare una mora per ritardato pagamento piuttosto che chiedere un rimborso che non si sa quando mi verrà dato (posizione personale, supportata però da esperienze dirette che mi hanno vista vittima di "errori" anche da parte della tim).
    La tariffa che avevo con la tim era la classica tutto compreso 29 il primo anno e poi 39 per sempre. Da quello che l'addetta al call center mi ha spiegato è che non viene ritoccata la tariffa ma aggiunta una voce (insomma un modo per fare cassa da parte del governo). La cifra di € 180 mi è stata detta da loro come ci sono arrivati non lo so, posso solo riferire quanto mi hanno detto.
    Di certo, segnalerò il mio caso a federconsumatori, ma non credo che potranno fare molto, anche perché hanno tenuto a specificare è che loro sono tutelati e che essendo a partecipazione statale loro sono soggetti a regole diverse rispetto agli altri gestori (insomma, a loro è permesso perché perseguono un più alto "bene comune"). Sono tutelati perché mi hanno concesso 60 minuti anziché 10 di libero mercato, ovvero se loro mi danno la possibilità di essere informata delle offerte degli altri gestori la legge Bersani è rispettata. Insomma era chiedere troppo che mi avvisassero inserendo un avviso nella fattura precedente (in fondo quando hanno cambiato le tariffe lo hanno fatto). Comunque alla fine ho cambiato gestore perché pagare quasi € 70 al mese di telefonia sia troppo.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •