Eseguita, oggi, una netta inversione di marcia, da parte dell’indice FTSE MIB e dal suo contratto future. La seduta si è aperta con un significativo gap up ed è proseguita poi con un ulteriore allungo di altre due figure, portando la quotazione sino ad un massimo odierno di 22350 punti. il massimo toccato oggi, costituisce un primo valore di resistenza, seguita poi dalla successiva posta fra 22525 e 22670 punti. La reazione al movimento ribassista della scorsa settimana, quindi, si sta svolgendo in modo piuttosto veloce e preciso. La valutazione se quello visto oggi costituisca un movimento semplicemente correttivo o di nuova inversione di rotta, da ribassista a rialzista, è come sempre, affidata al comportamento che la quotazione adotterà, una volta eventualmente giunta sui valori di resistenza poc’anzi citati. Del resto, anche il precedente movimento ribassista, rispetto al massimo toccato a 22768 punti, non è ancora esattamente identificabile come reale inversione ribassista o come semplice correzione al movimento principale rialzista di medio periodo…siamo, insomma, ad un doppio test incrociato…l’esito del quale, almeno per il momento, non è ipotizzabile con precisione. La obiettiva sensazione, osservando il grafico dell’indice, del quale il contratto future è un derivato, è che pur essendo ancora possibile una ripresa del rally di medio periodo, si sia comunque già raggiunto un top di breve periodo il quale, se anche nuovamente testato nel brevissimo periodo, possa costituire una resistenza abbastanza difficile da superare. Nel caso in cui questa ipotesi si rilevasse affidabile, potremmo assistere ad un allungo ribassista di correzione orientata verso i valori compresi fra 21850 e 21450 punti. Relativamente all’andamento dell’indice, solo una netta e stabile violazione del precedente massimo posto a 23133 punti, potrebbe ora decretare la ripresa del rally di medio periodo che potrebbe ora porsi come nuovi target up a 23450 e 23780 punti circa. Per il momento è evidente che la fase di mercato appaia piuttosto contrastata. Il sentiment di fondo si mantiene sostanzialmente positivo, ma con un movimento di breve, invece, ancora quantomeno incerto, se non ribassista. Come sempre, è bene ricordare che indicazioni contrastanti suggeriscono grande cautela nel posizionarsi. Il livello che, relativamente all’indice può essere considerato quale “spartiacque” fra una azione preferibilmente rialzista ed una, invece, preferibilmente ribassista, si colloca attualmente in area 22425 punti .