Sono iscritta da alcuni mesi a o2o, e avevo già notato alcune cose assurde che mi fanno chiedere come fanno a guadagnare per come gestiscono il marketplace. Esempio: io sono rank B, ma a un certo punto, una volta vicina a un potenziale passaggio al rank A, ho notato che i miei contenuti vengono pubblicati solo "in sordina", di notte e spesso senza la minima visibilità sul portale sul quale finiscono. Risultato: minori letture e quindi abbassamento del punteggio che determina il rank. E non sono l'unica alla quale succede. In compenso gli articoli che spariscono subito, a quanto pare vengono scritti dalla solita manciata di persone, basta andare su O2o per verificare le firme. I più bravi? Mah. Leggete e giudicate... La cosa ridicola è che comunque tutti i contenuti finora vengono pagati, quindi che senso ha pagare se poi si fa in modo che nessuno li legga...
Adesso però viene il peggio. Nuove regole in vigore dal 4 novembre:
- i contenuti vengono pagati solo a pubblicazione avvenuta
- però gli stessi possono essere cancellati prima della pubblicazione (quindi non pagati) senza che nessuna spiegazione sia dovuta
- il valore del contenuto può essere abbassato anche dopo l'approvazione. Quindi se io scrivo un contenuto da 5 €, potrebbe essere che poi decidano di pagarlo 4. A questo punto io ho facoltà di rifiutare, il che comporta però a cancellazione automatica dell'iscrizione e del contenuto. Ah, c'è un vago accenno che potrebbero anche pagare di più. Ma l'accenno è appunto molto vago...
- l'approvazione può avvenire anche dopo un mese
- un contenuto scritto da un utente può essere poi modificato e cointestato

Basta così. Sembra il modo più contorto per allontanare la gente, e diventa proprio difficile capire se si basi sulla meritocrazia, oppure su altri canoni oscuri. Per come gestiscono i contenuti attualmente, il sospetto è che la meritocrazia non sia granché considerata.
Vedete voi se è il caso di starne alla larga.